Il difficile rapporto tra Lega e fondi pubblici

Non c’è niente da fare.

Il rapporto della Lega coi fondi pubblici problematico e inquietante era, e problematico e inquietante rimane.

È difficile immaginare che possa gestir bene i conti dello Stato chi combina pasticci enormi persino coi conti del ristorante.

Viene naturalmente da ripensare a Belsito; ai rimborsi elettorali investiti in Tanzania, Cipro e Norvegia; alla condanna per appropriazione indebita.

Poco fa è uscita la notizia delle cene extralusso da diverse centinaia di euro a testa che secondo organi di stampa francesi, che riportano quanto riferito da fonti del Parlamento Europeo, sarebbero state messe a carico dei contribuenti da Marine Le Pen, Matteo Salvini e altri esponenti del gruppo europeo “Europa delle Nazioni e delle Libertà”.

Roba da non credere.

Articoli scritti da dpadmin

Commenta